CSN7NEWS.IT  GREENLoveLife ATTUALITA' ONLINE7. 5. 2022 N .159 anno  XIV |||||||| ISSN 2283-6586 ______________________________________________________________________

 TOP-ATTUALITA'      EUROPA     CULTURA     ITALIA  FVG   MARCHE  MEDIA     INTERVISTE   GREEN LOVE LIFE                          CONTATTI

   WHAT WE ARE >                       IN YOUR COUNTRY                    >Staff Directory  Contatti_lavora con noi > WHAT WE DO                                            press email:  nobile.redazione@csn7news.it

AGRICOLTURA SOSTENIBILE 4.0

  Ambiente   Tradizione      Innovazione    Riforme   Ricerca    Prodotti     AgryCity /Urban farms     Benessere      Conferenze/Eventi     difesa del Pianeta    Natura   Cultura    Tecnologia    Food    Turismo   singoli/aziende/Enti/Associazioni/giornalisti   video/news

per un rinascimento dell'agricoltura, per la difesa dell'ambiente, per il progresso, per il futuro

 

 

AMBIENTE

Salvaguadare il pianeta: la plastica, importanza del riciclo e del riutilizzo

di MARCO AMABILI

 

di REDAZIONEMARCO AMABILI

            

 

.

 

 

L’inquinamento da plastica è uno dei problemi ambientali più urgenti, per decenni l’umanità ha semplicemente ignorato le conseguenze dell’uso eccessivo di questo materiale. La plastica che galleggia negli oceani è solamente la più visibile tra gli effetti dell'impiego dell'usa e getta nella nostra quotidianità, ma il peggio deve ancora arrivare, a meno che non si cambi immediatamente il modo di agire. A dimostrarlo c’è un nuovo rapporto di Greenpeace, intitolato “Plastica: emergenza fuori controllo”.

L’umanità produce e utilizza i materiali plastici da poco tempo. Si è iniziato infatti poco dopo la metà del Novecento. Da quel momento, però, la produzione di materie plastiche ha continuato senza interruzioni, e anzi ha conosciuto una crescita inarrestabile. Basti sapere che in soli 15 anni, tra il 2000 e il 2015, è stato prodotta più della metà della plastica fabbricata dall’umanità: nel 2019 è stata raggiunta la quota di 370 milioni di tonnellate di plastica. Come spiega il rapporto di Greenpeace, in termini di massa, si parla del più del doppio di quella di tutti gli organismi attualmente presenti sul nostro pianeta. E, come detto, la situazione potrebbe ancora peggiorare. Se i trend di crescita continuassero a seguire quelli a cui siamo abituati, ci potremmo trovare a raddoppiare la produzione di plastica entro il periodo 2030-2035, per arrivare al triplo entro la metà del secolo, raggiungendo una produzione pari a 1.100 milioni di tonnellate. Dati alla mano, non sembra che le politiche messe in atto finora siano concretamente in grado di frenare questo processo.

Certo, a migliorare la situazione potrebbe esserci il riciclo delle valanghe di rifiuti plastici che l’umanità produce ogni giorno, in ogni angolo della Terra. Come sappiamo, infatti, questi rifiuti si trovano ovunque, anche lontanissimo dalla civiltà, fino ad arrivare agli oceani. Ma il sistema del riciclo al momento non è sufficiente a garantire un riutilizzo di questo materiali. Si calcola che solo il 10% di pastica sia stata effettivamente riciclata in modo corretto. Le stime ci dicono che il 14% è stato bruciato, il 76% è ancora presente: in parte in discarica, in parte disperso nell'ambiente. Senza una reale riduzione della produzione e del consumo di plastica, si stima che nel 2040 verranno immesse 29 milioni di tonnellate, contro agli 11 milioni attuali.

Le plastiche monouso al giorno d'oggi rappresentano il 36% della produzione globale, si parla di bottigliette, di sacchetti, imballaggi, contenitori di alimenti. Nel 2019 a livello mondiale si sono prodotte 130 milioni di tonnellate di rifiuti provenienti da packaging. Per capire quanto sia necessario rivedere l’uso di materie plastiche è bene tenere in considerazione anche le emissioni di gas serra associate all’intero ciclo di produzione e allo smaltimento.

 

 

  •  

     


     

     

     

     

                       News in pillole dai giornali del web            

                 

     

    2022 

    CSN7NEWS.it   Periodico europeonline d'Attualit←nternazionale Multimedia  © Fondato nel 2009 editore -proprietario CNE EDITORE |  editor: Nobile Claudia   |   Testata giornalistica  registrata al Tribunale di Udine | Registro stampa - n.1 del 30/1/2009 | Direttore responsabile Claudia Nobile   |  Posta elettronica certificata:  nobileclaudia.odg@pecgiornalisti.it  | Informazioni generiche REDAZIONE: nobile.redazione@csn7news.it © Copyright 2009-2022  Edizione CSN7NEWS.it  - Tutti i diritti riservati  | Type: Nonprofit  |    Copyright © Nobile Claudia Editor & Journalist. All rights reserved |  

     2009.2022   copyright  TOP-ATTUALITA'     EUROPA      ITALIA       CULTURA        FVG        MARCHE        MEDIA        CONTATTI     

     

     

     

     

     

     

  •                                                                               

     Notizie Locali - Interno